Nishiki


 

La riapertura del ristorante giapponese Nishiki ha svelato all’ansiosa clientela l’operato dei progettisti, lo stile moderno unito ad una rivisitazione personale déco ed una forte caratterizzazione “glamour asiatica”, impreziosita dall’elegante installazione luminosa che domina il soffitto delle sale interne, trasporta il cliente in un atmosfera che lo lascia fluttuare tra New York e Shanghai, accompagnato dalle note di musica Jazz.

 

Nel settembre 2017 il raffinato ristorante giapponese Nishiki ha riaperto le sue porte con un nuovo look che si integra con la già ben nota cucina nipponica ed un cocktail bar originale ispirato al minimalismo giapponese.

L’ impatto visivo delle nuove ed elegantissime vetrine a tutta altezza, regalano uno scorcio sugli interni ed i suoi colori attraverso il cristallo color fumè bronzato.

Nishiki è frutto di un completo rinnovo stilistico da parte dello studio di architettura milanese Naòs Design Srl, con un processo creativo in stretta sinergia con il proprietario del locale, il sig. Xiaobo Zhou.

Nell’ingresso si ergono tre vetri stratifcati con inserto di lino anticato, un’opera d’arte che vuole richiamare la storia e la cultura asiatica, accompagnando il pubblico verso la grande sala principale.

 

 

Attraverso l’installazione luminosa, una rete di maglia metallica effetto color “champagne” che si muove sinuosa sui soffitti, in contrapposizione con gli accoglienti divani déco disegnati dallo studio, lo stile classico e moderno si sposano in un connubio raffinato e glamour.

 

 

Il tocco di tappezzeria Bonsai negli esclusivi tatami privati esaltano la cucina dedicata ad una clientela raffinata e che offre i classici dell’arte culinaria asiatica eseguiti con particolare attenzione al dettaglio.

 

 

Lo stile e la cura dei particolari si percepiscono già dall’esterno: la porta di ingresso della vetrina centrale è dotata di maniglione in massello di legno con attacchi pivottanti in modo da ruotare seguendo l’apertura della porta stessa.

Il ristorante, con una superficie di oltre 300 mq, si sviluppa su cinque zone di somministrazione: le tre principali sono caratterizzate, come descritto prima, da scenografiche tende sospese a controsoffitto in metallo a maglia intrecciata effetto color “champagne”.

 

 

Il controsoffitto è costituito da una particolare fibra minerale acustica di colore grigio scuro onde ottenere un comfort ambientale adatto ad un ristorante di qualità.

 

 

Le altre due riguardano: i sei ambienti privè, di cui cinque con tatami, con pareti decorate da carta da parati con effetto floreale e separati dal contesto generale da tende veneziane fisse intelaiate con lamelle in legno scuro e tendaggi bianchi scorrevoli in tessuto acustico; ed infine l’ambiente veranda il cui spazio è stato reso più flessibile ed accogliente tramite veneziane in legno e grandi tendaggi scorrevoli.

 

 

All’entrata, a cui si accede tramite una bussola di ingresso con porta scorrevole automatica, si distinguono tre lastre di vetro extrachiaro stratificato con inserto di tessuto di lino a trama sfilacciata che separano il primo ambiente di somministrazione con un mix di tavoli tondi e quadrati e sedute con poltrone e divani lineari in velluto e telai in ottone.

Opposto a questo si intravede il secondo ambiente arricchito da una zona soppalcata destinata a 3 piccoli privè a modo di Tatami.

 

 

La sala principale risalta soprattutto per i divani, realizzati sempre su disegno, con struttura in tubolare di ottone ed opportunamente sagomati, schienale in legno di rovere termotrattato e rivestimento con velluto color “verde bosco” con lavorazione speciale capitonnè.

Tutti i tavoli, tondi e quadrati, presentano piani speciali realizzati in resina lucida color verde/blu Smeraldo con bordi in ottone Anticato e colonna centrale di sostegno in metallo color nero opaco.

Sul fondo della sala principale domina il grande bancone Sushi, un concept monolitico realizzato con frontale in legno massello di rovere e cemento e a completare profili di finitura in ottone che gli attribuiscono un aspetto minimale e luxury.

Sulla parete retrostante il bancone si intravede il locale cucina, rivestito interamente da piastrelle diamantate “Vogue” color blue notte, attraverso una finestratura costituita da un vetro speciale stratificato e temperato con mix di finiture tra il fumè, il reflex e bronzo.

La pavimentazione delle sale, ad esclusione dei locali privè, è costituita da lastre in gres di grande formato in finitura materica effetto ardesia nera.

L’illuminazione, studiata minuziosamente con numerosi punti luce Led tutti regolabili in intensità in tutti gli ambienti, copre un ruolo fondamentale all’interno del ristorante riuscendo a creare scenari differenti e con una luce soffusa che “accarezza” i tessuti dei divani e delle tende a maglia intrecciata.

Lo stile minimal tradizionale crea così un filo conduttore tra tutti gli elementi interni déco e contribuisce a creare un’atmosfera da cena intima e riservata.

 

Team

Naòs Design Srl

Per maggiori info e prenotazioni: nishiki.it/

|

Naòs Design Srl

Viale Umbria, 45 – 20135 Milano

Tel. 02 55191010 – ref. Alessi Dario +39 3496356916 (dario.alessi@naosdesign.it)

www. naosdesign.it   – www.naosdesignstudio.itinfo@naosdesign.it

|

DATASHEETS SUPPLIES:
 
DESIGN STUDIO: NAOS DESIGN SRL
FURNITURE & DECORATION: design by Naòs Design srl – Production and Engineering by Extravega Milano
CONSTRUCTION: Gedilteck Milano – Saia  Srl
WALLPAPERS: House of Hackney mod. Babylon Wallpaper Midnight Dusk e Babylon Wallpaper Anenome
SEATING FURNITURE: mod. Igloo Soft e Fifties by Calligaris
LIGHTING: Led mod. Epitax, Pound, Baton by Linea Light – Forniture by ODL Living Art
COATING: Ergon Cornerstone Slate Black and Stone Project Gray by Emilceramica / Vogue Bisello / Classici di Rex Marquinia Glossario
CEILINGS: Rockfon mod. Mono Acoustic TE